Sito Ufficiale del Comune di Verbania

Salta ai contenuti
 
 

Palazzo Civico - Piazza Garibaldi, 15 - 28922
p.iva 00182910034 - tel. 0323 5421 - fax 0323 557197

COME FARE PER...
  • Cittadino
  • Impresa
 
 
 
Sei in: Home » Servizi al citt... » Servizi elettorali » Referendum popolare abrogativo del 17 aprile 2016  
 
Turismo Amministrazione

Referendum popolare abrogativo del 17 aprile 2016

REFERENDUM ABROGATIVO CONCERNENTE LE TRIVELLAZIONI IN MARE - 17 APRILE 2016

Il Consiglio dei ministri, nella seduta del 10 febbraio 2016, ha approvato il decreto per l’indizione del referendum popolare relativo all’abrogazione della previsione che le attività di coltivazione di idrocarburi relative a provvedimenti concessori già rilasciati in zone di mare entro dodici miglia marine hanno durata pari alla vita utile del giacimento, nel rispetto degli standard di sicurezza e di salvaguardia ambientale. La consultazione si terrà il 17 aprile 2016.
Con decreto del Presidente della Repubblica in data 15 febbraio 2016, pubblicato sulla G.U. n. 38 del 16 febbraio 2016 sono stati indetti i comizi elettorali

AVVISO

VOTO DEGLI ELETTORI ALL'ESTERO
Voto degli elettori temporaneamente all'estero per motivi di lavoro, studio o cure mediche e familiari conviventi.
( Articolo 4-bis legge n. 459/2001  come inserito dalla legge n. 52/2015)
In occasione del referendum popolare abrogativo sulle trivellazioni in mare del 17 aprile 2016, è prevista la possibilità di esercizio del voto per corrispondenza da parte degli elettori che si trovano temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi per motivi di lavoro, studio o cure mediche, nonché dei loro familiari conviventi.
Gli elettori interessati iscritti nelle liste elettorali del Comune di VERBANIA devono presentare apposita domanda all'Ufficio Elettorale entro i dieci giorni successivi alla data di pubblicazione del decreto di convocazione dei comizi elettorali (con possibilità di revoca entro lo stesso termine).
Attesa l'estrema ristrettezza dei tempi ed in sede di prima attuazione con le consultazioni referendarie del corrente anno, il Ministero dell'interno Direzione centrale dei Servizi Elettorali ha espresso l'avviso che il suddetto termine debba considerarsi meramente ordinatorio, pertanto i Comuni considereranno valide le opzioni pervenute in tempo utile entro il trentesimo giorno antecedente la votazione in Italia.
La dichiarazione di opzione redatta su carta libera, alla quale va allegata copia del documento d’identità valido dell’elettore, deve in ogni caso contenere l’indirizzo postale estero cui va inviato il plico elettorale ed una dichiarazione attestante il possesso dei requisiti di cui al comma 1 del citato art. 4-bis della legge 451/2001, resa ai sensi degli articoli 46 e 47 del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445.
L’istanza può essere inviata per posta, per fax, per posta elettronica anche non certificata agli indirizzi sotto indicati oppure può essere recapitata a mano anche da persona diversa dall’interessato.

posta ordinaria: Via f.lli Cervi 5 - VERBANIA

FAZ: 0323 406543

mail: elettorale@comune.verbania.it

pec: istituzionale.verbania@legalmail.it

COMUNICAZIONE DI DISPONIBIITA' PER RICOPRIRE L'INCARICO DI SCRUTATORE ALLE PROSSIME ELEZIONI REFERENDARIE DEL 17 APRILE 2016

La Commissione Elettorale Comunale ha deciso di invitare gli elettori del Comune, già iscritti nell'albo degli scrutatori, che intendono svolgere l'incarico di scrutatore al prossimo referendum popolare del 17 aprile, a comunicare la propria disponibilità entro il 18 marzo compilando il modulo predisposto;

L'iscrizione nell'albo degli scrutatori, condizione necessaria per dichiarare la propria disponibilità, deve essere già stata perfezionata nel mese di gennaio 2016, con domande inoltrate entro il 30 novembre 2015. Non è quindi possibile presentare contestualmente la richiesta di iscrizione all'albo e la disponibilità per il referendum popolare.

Oltre alla condizione di essere iscritto nell'albo degli scrutatori , l'elettore deve trovarsi nella condizione di:

1) disoccupato iscritto al centro per l'impiego;

2) studente non lavoratore;

3) altra condizione lavorativa o non lavorativa diversa dalle precedenti;

La Commissione Elettorale Comunale nominerà gli iscritti che si sono dichiarati disponibili seguendo le seguenti priorità:

  • disoccupati iscritti al centro per l'impiego;
  • studenti non lavoratori;
  • coloro che si trovano in situazioni occupazionali o non occupazionali;

Nel caso gli elettori disponibili fossero in numero superiore ai posti da assegnare, la Commissione Elettorale procederà al sorteggio tra tutte le domande pervenute, rispettando comunque i medesimi criteri di assegnazione. Le disponibilità in esubero andranno a formare l'elenco delle sostituzioni.

Nel caso invece gli elettori disponibili fossero in numero inferiore ai posti da assegnare, la Commissione Elettorale nominerà gli scrutatori, fra gli iscritti nel relativo albo, fino alla totale copertura dei posti da assegnare e con identica modalità formerà l'elenco delle sostituzioni.

L'impegno richiesto è dalle ore 16,00 del pomeriggio di sabato 16 aprile, per la costituzione del seggio e dalle ore 6,30 di domenica 17 aprile, giorno della votazione, per tutta la giornata comprese le operazioni di scrutinio che avverranno dopo la chiusura dei seggi, a partire dalle ore 23, per concludersi entro la giornata di lunedì.

La comunicazione , redatta compilando l'apposito modulo pubblicato sul sito Internet del Comune, dovrà essere presentata, unitamente alla copia di un documento di identità, entro il 18 marzo alle ore 12,00, secondo le seguenti modalità:

 

- consegnata direttamente all'Ufficio Elettorale negli orari di apertura al pubblico:

lunedi, mercoledi, giovedi e venerdi dalle ore 8.30 alle ore 13.00,

martedi dalle ore 8.30 alle ore 13.00 - dalle ore 14.30 alle ore 16.00

sabato dalle ore 9.00 alle ore 12.00

 

- tramite mail all'indirizzo di posta elettronica: elettorale@comune.verbania.it

- tramite posta elettronica certificata: istituzionale.verbania@legalmail.it .

 

Saranno accettati solo i moduli predisposti dall'Ufficio Elettorale e pubblicati sul sito o disponibili presso l'Ufficio Elettorale o presso l'URP.

 

Referendum Abrogativo Nazionale concernente le trivellazioni in mare: richiesta spazi di affissione per propaganda elettorale 

 L'assegnazione degli spazi per le affissioni di propaganda elettorale per il Referendum popolare del 17 aprile 2016 è subordinata alla presentazione di apposita domanda alla Giunta Comunale entro il 34° giorno antecedente quello di votazione, nella fattispecie entro entro lunedì 14 marzo 2016.
(Legge 4 aprile 1956, n. 212, come modificata dalla Legge 24 aprile 1975, n. 130, Legge 25 maggio 1970, n. 352 art. 52)

Il modulo  per l'assegnazione degli spazi per la propaganda referendaria può essere presentato al Protocollo Generale del Comune di Verbania – Piazza Garibaldi 15 o trasmesso tramite fax al n° 0323406543 allegando fotocopia del documento di riconoscimento in corso di validità.

Le istanze possono anche essere preannunciate per via telegrafica o telematica al Comune: in tal caso sono da considerarsi pervenute in tempo utile allorquando, prima che la Giunta Comunale si sia pronunciata al riguardo, siano confermate con lettera in originale o con telefax.

Le domande presentate dai partiti o gruppi politici presenti in Parlamento dovranno essere sottoscritte dai rispettivi segretari provinciali o, in mancanza, dai rispettivi organi nazionali o anche, ove esistano, da organi di partito a livello comunale.

Le domande provenienti dai promotori del referendum dovranno essere sottoscritte da almeno uno dei promotori stessi.

Le istanze potranno essere sottoscritte anche da persone delegate da parte di uno dei suddetti  soggetti abilitati, purchè corredate dal relativo atto di delega.

Nessuna autenticazione è richiesta per la sottoscrizione delle domande e delle deleghe.

La Legge di Stabilità 2014 n. 147 del 27.12.2013 ha determinato la totale soppressione della propaganda elettorale indiretta per affissione nei tabelloni precedentemente destinati ai cd. fiancheggiatori e la diminuzione degli spazi destinati alla propaganda diretta.

Scadenza:
14/03/2016  - scadenza domanda spazi propaganda elettorale Referendum 17 aprile 2016

VOTO ASSISTITO

La legge 17/2003 permette di annotare in modo permanente il diritto al voto assistito, mediante l'apposizione di un timbro sulla tessera elettorale, nel rispetto delle disposizioni vigenti sulla tutela dei dati personali, per evitare all'elettore fisicamente impedito di dover produrre ad ogni consultazione il certificato medico idoneo per ottenere l'assistenza.

Chi è affetto da grave infermità fisica può esercitare il diritto al voto con l'assistenza di un elettore della propria famiglia o di un altro elettore liberamente scelto purchè iscritto nelle liste elettorali di un qualsiasi Comune della Repubblica.

L'elettore avente diritto, iscritto nelle liste elettorali del Comune di VERBANIA, può richiedere all'Ufficio Elettorale del Comune stesso l'annotazione permanente del diritto al voto assistito, presentando:

  1.  la richiesta compilata
  2.  la documentazione sanitaria rilasciata dall'Azienda Sanitaria Locale (dovrà attestare esplicitamente che l'elettore è impossibilitato ad esercitare autonomamente il diritto al voto)
  3.  la tessera elettorale per l'apposizione del timbro.

VOTO DOMICILIARE

E' la possibilità di esprimere il voto, presso l'abitazione in cui dimora l'elettore affetto da gravi infermità, tali da impedirne l'allontanamento dall'abitazione, in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, contenuta nel  decreto-legge 3 gennaio 2006 n. 1 , convertito, con modificazioni, dalla  legge 27 gennaio 2006, n.22 , modificato dalla  legge 7 maggio 2009, n.46 . La legge estende il diritto al voto domiciliare anche ad altre categorie di elettori intrasportabili affetti da gravissime infermità, tali che l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano risulti impossibile anche con l'ausilio dei servizi di trasporto pubblico che i comuni organizzano in occasione di consultazioni per facilitare il raggiungimento del seggio da parte di elettori disabili (art. 29 della  legge 5 febbraio 1992, n. 104 ).

La legge ha modificato i termini per rivolgere al Sindaco del comune (nelle cui liste elettorali l'elettore è iscritto) la dichiarazione, che deve essere presentata in un periodo compreso tra il 40° e il 20° giorno antecedente la data di votazione, entro quindi il 28 di marzo,inviando: 

  1.  una dichiarazione in carta libera attestante la volontà di esprimere il voto presso l'abitazione in cui dimora, con indicazione esatta e completa dell'indirizzo e, possibilmente, un recapito telefonico
  2.  la copia della tessera elettorale e copia del documento di identità
  3.  la certificazione sanitaria, rilasciata dal funzionario medico designato dai competenti organi dell'azienda sanitaria locale, in data non anteriore al 45° giorno antecedente la votazione; tale certificazione medica, per non indurre incertezze, dovrà riprodurre l'esatta formulazione normativa, attestando quindi la sussistenza, in capo all'elettore, delle condizioni di infermità di cui al comma 1, dell'art. 1 della legge n. 46/2009, con prognosi di almeno 60 giorni decorrenti dalla data di rilascio del certificato, ovvero delle condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali. Tale certificazione, inoltre, potrà attestare la necessità del cosiddetto "accompagnatore" per l'esercizio del voto.

Le disposizioni sul voto domiciliare si applicano solo nel caso in cui il richiedente dimori nell'ambito del territorio, rispettivamente, della regione, della provincia o del comune per cui è elettore. Si ricorda, inoltre, che le disposizioni sul voto domiciliare si applicano alle consultazioni referendarie nel caso in cui il richiedente dimori nell'ambito del territorio nazionale.

 

SPAZI DA ADIBIRE ALLA PROPAGANDA ELETTORALE

La Giunta Comunale in data 17 marzo 2016 con delibera n. 88 ha assegnato i seguenti spazi da adibire alla propaganda elettorale:

 

- per il referendum abrogativo nazionale concernente le trivellazioni in mare:

 

Spazio n. 1 - Comitato promotore del referendum – Regione Liguria

Spazio n. 2 - L'altra Europa con Tsipras

Spazio n 3 - Fratelli d'Italia – An

Spazio n 4 - Sinistra Ecologia Libertà

 

 

 

 

 

 

UBICAZIONE TABELLONI PER PROPAGANDA ELETTORALE

CONSULTAZIONI ELETTORALI del 17 aprile 2016

 

 

N. LOCALITA’ VIA/PIAZZA UBICAZIONE
1 FONDOTOCE PIAZZA ADUA PIAZZA ADUA
2 CAVANDONE PIAZZA CUSURA PIAZZA CUSURA
3 TORCHIEDO VIA MONTE ROSA SCUOLA ELEMENTARE
4 BIGANZOLO PIAZZA PASTURA PIAZZA PASTURA
5 UNCHIO VIA PER COSSOGNO PARCHEGGIO MATERNA
6 TROBASO VIA CUBONI RECINZIONE SCUOLE ELEMENTARI
7 RENCO VIA RENCO CENTRO SOCIALE
8 POSSACCIO VIA PER POSSACCIO PARCHEGGIO EX CARTIERA
9 SUNA VIA MADONNA DI CAMPAGNA PARCHEGGIO CIMITERO
10 INTRA CORSO CAIROLI PARCHEGGIO PENNY
11 INTRA PIAZZA FABBRI PARCO GIOCHI
12 INTRA F.LLI BANDIERA /VIA ROMA F.LLI BANDIERA /VIA ROMA
13 PALLANZA VIA ADREANI PARCO GIOCHI
14 PALLANZA VIA FIUME

PARCHEGGIO OSPEDALE

 

 

ORARI PER IL RILASCIO DELLA TESSERA ELETTORALE

 

Per votare è necessario presentarsi al seggio muniti di tessera elettorale e di documento di riconoscimento.

Si invita la cittadinanza a verificare fin da ora che la propria tessera contenga ancora spazi disponibili per la timbratura; nel caso siano esauriti è possibile richiedere il rilascio di una nuova tessera presso l'ufficio elettorale del Comune, il quale osserverà i seguenti orari :

giovedi 14 aprile dalle ore 8,30 alle ore 13

venerdi 15 aprile dalle ore 9,00 alle ore 18,00

sabato 16 aprile dalle ore 9,00 alle ore 18,00

domenica 17 aprile dalle ore 7,00 alle ore 23,00
 
 Per quanto riguarda coloro che non sono in grado di esprimere il voto autonomamente e devono usufruire del voto, gli uffici dell'Asl sono aperti per il rilascio dei certificati di accompagnamento al voto negli orari:

dalle ore 9,00 alle ore 11,00 di domenica 17 aprile, con reperibilità telefonica al n. 0323 541435, il rilascio dei certificati avverrà esclusivamente presso le strutture ambulatoriali Asl come da indicazione del Medico reperibile.

 

 

 

Altri documenti: