Sito Ufficiale del Comune di Verbania

Salta ai contenuti
 
 

Palazzo Civico - Piazza Garibaldi, 15 - 28922
p.iva 00182910034 - tel. 0323 5421 - fax 0323 557197

COME FARE PER...
  • Cittadino
  • Impresa
 
 
 
Sei in: Home » Servizi al citt... » Anagrafe » Autocertificazione  
 
Turismo Amministrazione

Autocertificazione

L'autocertificazione è una dichiarazione che sostituisce definitivamente i certificati rilasciati dalle Pubbliche Amministrazioni. La firma non deve essere autenticata.

L’autocertificazione è prodotta e sottoscritta direttamente dall'interessato, ai sensi degli art. 2 e 46 del DPR 445/2000, che ha necessità di dichiarare dati e informazioni personali alle pubbliche amministrazioni (Questura, Prefettura, Motorizzazione, Inps etc.) e ai privati gestori di pubblici servizi  (es. Rai, Enel, etc). Questi soggetti hanno l’obbligo di accettarla   al posto dei normali certificati (Art. 15 L. 183/2011) .

Addirittura, a partire dal 01/01/2012 non è più consentito al Servizio Anagrafe emettere certificati anagrafici e di stato civile diretti ad altre pubbliche amministrazioni e a privati gestori di pubblici servizi.

  • Come

    Chi può autocertificare
     Possono utilizzare l'autocertificazione:

    • cittadini italiani;
    • cittadini dell'Unione Europea;
    • cittadini extracomunitari regolarmente soggiornanti in Italia, limitatamente ai dati verificabili o certificabili in Italia da soggetti pubblici;
    • cittadini extracomunitari in procedimenti relativi a materie per cui esiste una convenzione fra il loro Paese d'origine e l'Italia.

    Chi accetta l'autocertificazione

    • accettare l'autocertificazione è obbligatorio per la Pubblica Amministrazione e per le imprese esercenti pubblici servizi;  
    • accettare l'autocertificazione è facoltativo per i privati  (banche, assicurazioni, aziende, ecc..) che possono riceverla solo se hanno il consenso dell'interessato al controllo dei dati presso l'Amministrazione che li detiene

    Cosa si può autocertificare

    • dati anagrafici e di stato civile;
    • data e il luogo di nascita;
    • residenza;
    • cittadinanza;
    • godimento dei diritti politici;
    • stato di celibe, coniugato, vedovo o stato libero;
    • stato di famiglia;
    • esistenza in vita;
    • nascita del figlio, decesso del coniuge, dell'ascendente o discendente;
    • paternità/maternità
    • separazione o comunione dei beni
    • tutti i dati a diretta conoscenza dell'interessato contenuti nei registri dello stato civile
    • situazione reddituale, economica e fiscale
       reddito
       situazione economica
       assolvimento obblighi contributivi
       possesso e numero di codice fiscale
       possesso e numero di partita IVA
       altri dati contenuti nell'anagrafe tributaria
       carico familiare
    • titolo di studio, qualifiche professionali
        titolo di studio
       qualifica professionale
       titolo di specializzazione
       titolo di abilitazione
       titolo di formazione
       titolo di aggiornamento
       titolo di qualifica tecnica
       esami sostenuti
       appartenenza a ordini professionali
       qualità di studente
       stato di disoccupazione
       qualità di pensionato e categoria di pensione
    • posizione giuridica
       legale rappresentante di persone fisiche e giuridiche
       tutore
       curatore
       non aver riportato condanne penali
       non essere a conoscenza di procedimenti penali in corso a proprio carico
       non essere destinatario di provvedimenti che riguardano l'applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale
       non trovarsi in stato di liquidazione o di fallimento e non aver presentato domanda di concordato
    • altri dati
       posizione agli effetti degli obblighi militari comprese quelle attestate nel foglio matricolare
       iscrizione in albi o elenchi tenuti dalle Pubbliche Amministrazioni
       iscrizione ad associazioni o formazioni sociali
       stato di disoccupazione

    Cosa NON si può autocertificare

    • Certificati medici sanitari
    • Certificati veterinari
    • Certificati di origine
    • Certificati di conformità CE
    • Certificati di marchi o brevetti

    Cosa Occorre

    E' possibile stampare, previa autenticazione, autocertificazioni on-line precompilate oppure  scaricare la modulistica .

    Diritti del cittadino
    Accettare l'autocertificazione è un obbligo dell'Ente Pubblico e per i Gestori di Pubblici Servizi. Se un impiegato della Pubblica Amministrazione non accetta un'autocertificazione può essere denunciato per violazione dei doveri d'ufficio.

  • Costi

    Le autocertificazioni sono sempre gratuite .

  • Altre note

    Controlli
    La Pubblica Amministrazione che riceve un'autocertificazione è tenuta ad effettuare controlli sul suo contenuto.
    Qualora risultasse che il cittadino ha dichiarato il falso, decade immediatamente dai benefici ottenuti e sarà punito ai sensi del Codice Penale e delle leggi speciali in materia.

  • Data ultimo aggiornamento
    14 Maggio 2020
  • Moduli
     
    Modello Autocertificazione (19,44 kB - PDF)