Sito Ufficiale del Comune di Verbania

Salta ai contenuti
 
 

Palazzo Civico - Piazza Garibaldi, 15 - 28922
p.iva 00182910034 - tel. 0323 5421 - fax 0323 557197

COME FARE PER...
  • Cittadino
  • Impresa
 
 
 
Sei in: Home » DIARIO » Continua la rassegna Allegro con Brio al parco della biblioteca Ceretti per i suoi 111 anni di vita. Venerdì 17 agosto spettacolo Diario di uno stravagante, sabato 18 inaugurazione mostra a fumetti La vera vita del filosofo Ceretti.  
 

Continua la rassegna Allegro con Brio al parco della biblioteca Ceretti per i suoi 111 anni di vita. Venerdì 17 agosto spettacolo Diario di uno stravagante, sabato 18 inaugurazione mostra a fumetti La vera vita del filosofo Ceretti.

Continua la rassegna estiva del Comune di Verbania Allegro con Brio con due appuntamenti:  Venerdì 17 Agosto a partire dalle ore 21.15, presso il parco della Biblioteca Civica Pietro Ceretti "DIARIO DI UNO STRAVAGANTE - Vita di Pietro Ceretti, Poeta", uno spettacolo in occasione del 111° anniversario della Biblioteca Civica Pietro Ceretti. Ingresso gratuito (in caso di pioggia l'evento si terrà presso il Centro Eventi Il Maggiore Verbania.
● Drammaturgia, regia e interpretazione: Franco Acquaviva ● Assistente alla regia: Anna Olivero ● Musiche di R. Schumann eseguite al pianoforte dal Maestro Massimo Fiocchi Malaspina ● Produzione: Teatro Delle Selve 2018 www.teatrodelleselve.it
“Sono nato nel giorno di San Bartholomeo, il quale ricorre nell’agosto, mese delle febbri nei luoghi malsani, delle mosche e della stanchezza universale. Essendo nato in questo mese, pare che la slombataggine generale contribuisse qualche poco al mio futuro temperamento. Parlando di me un poco spregiudicatamente, dirò che più tardi fui e sono uno stravagante.” ► Pietro Ceretti (1823-1884), preferì la selvatichezza alla civiltà, e fu una strana figura di filosofo: dotato di una vitalità fisica che lo portò in gioventù a vagabondare a piedi per il mondo, scrisse molti volumi: satire, favole filosofiche, poesie, grullerie poetiche. Oggi è pressoché dimenticato, ma forse ha ancora qualcosa di importante da dirci… Figura solitaria di pensatore e poeta autodidatta, la cui opera sarà pubblicata e riconosciuta solo dopo la morte, la sua esistenza è, almeno negli anni giovanili, tutta all’insegna di quell’inquietudine e di quel vitalismo romantico che in Byron e, in Italia, in Foscolo vedeva i suoi più nitidi rappresentanti. Ma non c’è senso di emulazione in Ceretti, c’è piuttosto un profondo sentimento della vita e della capacità della mente e dello spirito di progredire verso la propria verità. Il punto d’avvio del lavoro è l’autobiografia di Ceretti “La mia celebrità”, tutta percorsa da un’autoironia quasi novecentesca.

 

Sabato 18 Agosto a partire dalle ore 16 presso la  Biblioteca Civica Pietro Ceretti  si svolgerà l’inaugurazione della mostra "La vera vita del filosofo Ceretti - Biografia semiseria a fumetti" con Diego Pasquino, illustratore, sempre a ingresso gratuito.
 
 ● Chi è il personaggio a cui è intitolata la biblioteca?
 ● Perché non solo la famiglia, ma tutta la città di Intra lo considerava un “mèzz matt”?
 ● Perché decise, a metà ottocento, di girare l’Europa a piedi con lo zaino in spalla?
 ● Cosa ci può ancora insegnare? 
 
 La mostra ‘La vera vita del filosofo Ceretti’, realizzata da un soggetto di Maurizio Michelini, con la sceneggiatura e i disegni di Diego Pasquino, ci farà conoscere più da vicino questa figura di stravagante intellettuale.

ceretti
diario

 

..........................................................................................................................................................................

Ridere e pensare sono due attività umane, solo umane, solo apparentemente distanti: non capita forse tutti i giorni che basti una battuta folgorante per vedere le cose sotto una luce nuova?

Allegro con Brio è questo: divertimento e pensiero, spettacolo e occasione per conoscere cose nuove, sotto prospettive originali.

L’apertura sarà domenica 1 luglio con il consueto spettacolo in collaborazione con il Festival Villaggio d’Artista: al Teatro ‘Il Maggiore’ si svolgerà infatti la serata di danza contemporanea Tail Language del gruppo Art Project Bora, in prima nazionale assoluta.

La rassegna si sposta poi all’aperto, nel parco di Villa Maioni: venerdì 6 luglio ecco l’incontro con Stefano Bartezzaghi, fra i più grandi esperti italiani di giochi, collaboratore de La Stampa, La Repubblica, Vanity Fair, l’Espresso. Durante l’incontro ‘La Ludoteca di Babele’, Bartezzaghi ci accompagna con uno stile piacevolmente jazz tra gli argomenti più svariati: dal fenomento del Gratta e Vinci al recupero dei giochi vintage, dall’Homo Ludens all’Oulipo.

Il giorno successivo, sabato 7 luglio, ci sarà l’atteso incontro con il poeta contemporaneo Gio Evan in ‘Non contro me. Lo spettaconcerto’. Gio Evan porta sul palco un format mai esistito prima: non un concerto, non un reading, non uno spettacolo comico. Niente di tutto questo, eppure tutto questo insieme: musica, canzoni, poesie e scenette comiche che danno vita al primo spettacolo bipolare della storia italiana.

Sabato 14 luglio è previsto il primo appuntamento musicale, con #Tuttanatastoria. In viaggio con Pino nel sud che (r)esiste. Ma la serata con il gruppo musicale milanese Descargalab non è solo uno spettacolo in omaggio del cantautore Pino Daniele: a partire dalle sue canzoni infatti si racconta un altro Sud, quello delle donne e degli uomini che stanno riscrivendo, con la loro lotta quotidiana, la storia dei territori tra l’area nord i Napoli e Caserta, opponendosi al potere della criminalità organizzata. Per questo alla serata, organizzata in collaborazione con Libera VCO e Associazione 21 marzo, interverranno anche Paola Perreta e Simmaco Perillo, che gestiscono un bene confiscato alla mafia con progetti sociali di grande importanza.

Mercoledì 18 luglio sarà proposto il film Un profilo per due, divertente commedia francese giocata su uno scambio di personalità nel mondo virtuale delle chat.

Con la serata di venerdì 20 luglio la rassegna si rivolge anche al pubblico dei bambini e delle famiglie: l’inedito appuntamento Due autori a testa in giù, con gli scrittori per ragazzi Chiara Carminati e Bernard Friot, darà vita infatti ad una sfolgorante serata di letture, racconti e improvvisazioni poetiche che non mancheranno di stupire anche gli adulti.

Lunedì 23 luglio, appuntamento con Wonderland, un viaggio musicale attraverso i personaggi di ‘Alice nel paese delle Meraviglie’, con l’attrice Alice Guidolin e i musicisti Andrea Vettoretti, Riviera Lazeri e Max Trabucco. La serata è proposta in collaborazione con la rassegna Ossola Guitar Festival.

Mercoledì 25 luglio Allegro con Brio ripropone il film grottesco degli anni Novanta Delicatessen, una via di mezzo fra fantascienza e horror con momenti di grande comicità surreale.

Ancora cinema, questa volta per bambini e famiglie, mercoledì 1 agosto, con il film di animazione italiano Gatta Cenerentola. La storia è nota, ma questa volta è ambientata in un misterioso porto di Napoli, in un futuro non tanto lontano. Il film sarà preceduto da una miniporfermance dei biblioclown, alle 21.15.

Venerdì 3 agosto appuntamento con Il Mercante di Monologhi, con l’artista Matthias Martelli, che veste i panni di un surreale mercante, un giullare contemporaneo che sale sul suo antico carretto di legno rigonfio di vestiti e si traforma in mille identità, fra comicità, musica, magia e trasformismo.

Mercoledì 8 agosto Allegro con Brio propone la rara proiezione del documentario Milano, Via Padova, di Antonio Rezza e Flavia Mastrella. Antonio Rezza, fra gli ospiti delle passate edizioni di Allegro con Brio, gira un film-inchiesta a bordo del bus milanese 59, attraverso testimonianze di migranti e residenti, intervallati da musiche e canti intrisi del surrealismo tipico di questo artista.

Due giorni straordinari saranno quelli di giovedì 9 e venerdì 10 con i Teatri Mobili: un bus e un camion teatro che ospitano 35 persone alla volta e che proporranno 4 spettacoli al giorno. Un’esperienza unica e intensa adatta a tutte le età, che permette di godere da vicino di spettacoli davvero originali. Durante gli intervalli fra gli spettacoli, il pubblico può stare nell’area conviviale attrezzata con una biblioteca sullo spettacolo mobile, teatrini emozionali per un solo spettatore e musica improvvisata.

La due-giorni si conclude con lo spettacolo serale Historieta de un abrazo della Compagnia Dromosofista, con Facundo Moreno e Rugiata Grignani: vedrete così nascere dal nulla un mondo immaginario fatto di musica e teatro, ombre e burattini, sogni e misteri.

Un’altra due-giorni è quella di venerdì 17 e sabato 18 agosto, questa volta tutta dedicata a Pietro Ceretti, a cui è intitolata la Biblioteca di Verbania. Nel 111° anniversario della sua fondazione, un doppio omaggio a questo atipico intellettuale dell’Ottocento: venerdì 17 lo spettacolo teatrale Diario di uno stravagante, con Franco Acquaviva e il Teatro delle Selve. Il giorno successivo alle 16.00, l’inaugurazione della mostra La vera vita del filosofo Ceretti, realizzata con una sceneggiatura originale di Maurizio Michelini e disegni dell’illustratore Diego Pasquino.

Ancora cinema per bambini e famiglie mercoledì 22 agosto, con il film Sasha e il polo nord, anche questa volta introdotto dalla performance dei biblioclown.

Domenica 26 agosto, serata di musica con i percussionisti della Scala di Milano in concerto. Lo spettacolo è realizzato in connessione con il festival Poliritmica e con l’Ente Musicale Verbania, partner di Allegro con Brio 2018.

Ancora spettacolo al limite del surreale per giovedì 30 e venerdì 31 agosto: nella prima, l’atteso appuntamento con lo scrittore Diego De Silva, che propone un reading-spettacolo con due musicisti jazz tratto dall’ultimo libro ‘Superficie’. Il giorno successivo, una serata di sorprendente teatro di improvvisazione con Boxeattori. Quando i comici salgono sul ring, con la compagnia torinese BTeatro.

Ma Allegro con Brio non finisce così: quest’anno è previsto anche un ultimo appuntamento a sorpresa, mercoledì 5 settembre alle 18.00. Di cosa si tratta? Lo scoprirete seguendoci.

Allegro con Brio 2018 è realizzato grazie al prezioso sostegno della Fondazione Comunitaria del VCO, in parternariato con l’Ente Musicale Verbania e in collaborazione con le Associazioni Ossola Guitar Festival, Teatro Blu di Varese, Artexe, LiberaVCO, 21marzo.

Tutti gli spettacoli sono gratuiti, ad eccezione di quello del 1 luglio (per il quale il pubblico di Allegro con Brio ha accesso a prezzo ridotto) e gli spettacoli pomeridiani di Teatri Mobili (9 e 10 agosto). Durante le serate vengono raccolte le donazioni libere del pubblico a sostegno della rassegna.

Altri documenti:

 

Allegro con Brio 2018 depliantweb (1.205,11 kB - PDF)

 

allegro